Visita Guidata di Viterbo e del Parco dei Mostri a Bomarzo

Visita Guidata di Viterbo e del Parco dei Mostri a Bomarzo

Visita di Viterbo e del Parco dei Mostri a Bomarzo.

Al Parco dei Mostri di Bomarzo vedrete delle sculture enormi, scolpite direttamente nei massi di roccia vulcanica, alla metà del ‘500, in un momento di cambiamento nella società e nell’arte. Il percorso di visita si snoda lungo i sentieri del giardino terrazzato che simula una selva, in cui incontrerete delle sculture enormi, come l’Orco che vi invita di entrare dentro la sua bocca spalancata, il Gigante che squarta un uomo, Proteo che mostra i suoi dentoni, il Drago in lotta, ldelle statue parlanti, e tante altre figure fantastiche e reali. Le sculture appaiono enigmatiche, espressive, sembrano essere fatte per farvi divertire! Non mancano poi le architetture, alcune delle quali imitano dei reperti archeologici, altre, come la Casetta Pendente vi farà perdere l’equilibrio. Il Teatro del Piazzale Egizio è un’architettura quasi misteriosa, recentemente è stato interpretato come parte integrante di un percorso alchemico-spirituale. In cima alla collina, a dominare tutti gli esseri mitologici e danteschi del parco, c’è il Tempietto, fatto costruire da Pier Francesco Orsini, ideatore del Sacro Bosco di Bomarzo, in memoria della moglie prematuramente morta.

 VISITE GUIDATE PER GRUPPI ADULTI E SCUOLE con Guida Turistica Ufficiale per la provincia di Viterbo. Prenotazione e info al  328424873 oppure via email: info@artinvistaguideviterbo.com

Nel pomeriggio visita di Viterbo.

A Viterbo respireremo l’atmosfera autentica del Medioevo, tra torri erette dalle antiche famiglie guelfe e ghibelline, fontane a fuso scolpite nella pietra lavica locale, chiese romaniche e gli edifici del potere civile e religioso. Inizieremo la visita in piazza del Plebiscito con il Palazzo dei Priori risalente alla seconda metà del XV secolo, per proseguire verso il Palazzo dei Papi che fu ultimato nel 1266 per offrire una sede degna al Pontefice Alessandro IV che lasciò Roma per i vari conflitti e dovette riorganizzare la resistenza guelfa. Il Palazzo vi affascinerà di certo, per la sua bellezza, ma anche per la sua importanza storica legata alle vicende del lungo conclave che durò quasi tre anni (1268-71). Visiteremo la Cattedrale di San Lorenzo, consacrata nel 1291 dal Papa Innocenzo III, presenta ricche testimonianze artistiche. Andremo a visitare il duecentesco quartiere San Pellegrino, dove le case nobiliari con il profferlo, i cortili, le case-ponte, le torri, conservati fino ad oggi.     

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
1

Leave a comment